Recensione di “The Bianca Trouble Landing” su 80’s Hard ‘n Heavy

N.I.B. – The Bianca Trouble Landing

Midsummer’s Eve – 2017

Heavy Thrash Power Metal

Voto 85/100

Dopo una sequela infinita di sacrifici, incidenti di percorso, cambiamenti di line-up e eventi sfortunati, i torinesi N.I.B. giungono alla pubblicazione dell’agognato full-lenght “The Bianca Trouble Landing” che ha richiesto quasi due anni di lavoro e impegno da parte dello storico gruppo nato all’ombra della Mole nei primi anni ottanta. Potenza, attitudine, una sana dose di oltranzismo sonoro sono alla base della matrice musicale che da sempre caratterizza N.I.B. e la loro coraggiosa musica.

La produzione di “The Bianca Trouble Landing” offre all’ascoltatore una notevole progressione rispetto al precedente “The Awarness”, gli N.I.B. ci offrono un suono più devastante e moderno in questo nuovo platter, soprattutto dal punto di vista compositivo Lordcarl & Co. si sono spremuti parecchio le meningi tirando fuori dalla loro penna un lotto di tracce veramente ambiziose e professionali in grado di competere con le maggiori produzioni europee in circolazione in questi anni.

Purtroppo il parto di “The Bianca Trouble Landing” ha coinciso con il definitivo split tra la band e lo storico chitarrista Ironwill e anche il party ufficiale di lancio del disco previsto per sabato 8 aprile 2017 al Q77 di Torino è stato rinviato a causa di un problema di salute del nuovo singer Phil The Steel già dietro al microfono dei Fil Di Ferro.

Anche se in questo nuovo disco trovano spazio alcune vecchie canzoni della band risalenti alle demo tapes “Explorers OF The Metal Universe” e “Non Is Back” rispettivamente del 1986 e 1988 le modifiche apportate agli arrangiamenti e al suono hanno trasformato classici come “None Is Back”, “Angels’ Attack” e “But Us” in nuovi cavalli di battaglia quasi irriconoscibili seppur veramente coinvolgenti e trascinanti fin dal primo passaggio. Il Power Metal tinto di violenza Thrash di “Story Of A Shotgun”, “My Worst Enemy” e “Horror From Within” offrono lo spaccato migliore del suond di N.I.B. del 2017 con parti vocali spettacolari, ottimi spunti ritmici delle chitarre, qualche coraggiosa accelerazione e assoli al fulmicotone di stampo melodico. Non mancano episodi più tipicamente classici e marcatamente Heavy Metal come “We Were Warriors”, “I Stand Alone” o “Right” che vengono sorretti da un graffiante guitar work ritmico e un granitico incedere della sezione ritmica, Smasher Cozy è veramente un batterista raro da trovare e forse è lui la vera arma segreta dei “nuovi” N.I.B., la sua impronta è veramente marcata lungo tutta la durata del disco. Menzione a parte se la merita “Playin’ On” che negli anni ottanta sarebbe finita certamente in una bella compilation grazie alla sua presa immediata e trascinante che forse avrebbe meritato di trovarsi un poco prima nella tracklist del disco.

I termini di paragone con questa band potrebbero essere molteplici tra i colossi del Power Metal statunitense come Vicious Rumors, Hexx, Thrust, Savage Grace, Helstar, come già successo nel passato remoto di N.I.B.  questi ragazzi hanno veramente poco a cui spartire con la scena Heavy Metal italiana, sia come suono sia come mentalità. Il gruppo sta pianificando inoltre la pubblicazione di una versione in vinile del disco anche se non ci sono ancora i dettagli dell’operazione. La sensazione è che questo “The Bianca Trouble Landing” arrivi troppo tardi per questi musicisti che ormai il “treno” lo hanno perduto da tanti anni, but late is better than never!!!

Trivia: la copertina del disco ci mostra un astronauta solo su un pianeta devastato con scritto l’acronimo “MEUM” sulle bombole: “Metal Universe Explorer Mission” in onore al primo demo. La Mole Antonelliana giace in rovina in un deserto post atomico come toccò alla Statue Of Liberty nel film “Il Pianeta Delle Scimmie” e nell’interno del digitpack un astronauta vaga abbandonato nello spazio da una misteriosa astronave….. ma non posso dire tutto

  1. Trouble Landing
  2. None Is Back
  3. Story Of A Shotgun
  4. We Were Warriors
  5. No Compromise
  6. Angels’ Attack
  7. My Worst Enemy
  8. Right
  9. I Stand Alone
  10. Horror From Within
  11. Playin’ On
  12. But Us

Lordcarl aka Carlo Barosso: Bass, Vocals (1983-present)

Morris Boy aka Maurizio Boi: Guitars (rhythm) (1984-present)

Phil The Steel aka Filippo Arancio: Vocals (2015-present) (See also: ex-Fil di Ferro, ex-Sound Storm)

Smasher Cozy aka Cosimo De Nola: Drums (2016-present) See also: ex-MaterDea, ex-Six-Point Lead, ex-Broken Art, ex-Dying Awkward Angel

Past members:

Animal  aka Gino Malanca: Drums (1983-1986)

Wiz Milkom aka Milko Dalla Battista: Vocals (1986-1987)

Klass aka Claudio Occhione: Drums (1986-1987)

IronWill aka Salvo Dell’Arte: Guitars (lead), Vocals (1983-2017)

Breeze aka Fabrizio Durigon: Vocals (2013-2015)

Tyno Kosta aka Costantino Perin: Drums (2013-2016)

www.nibtheband.info

https://www.facebook.com/NIBtheband

https://www.instagram.com/nibthebandofficial/

Eugenio Giordano

Articoli recenti

Categorie

Archivi

Meta

Commenti recenti

    By |2017-07-28T10:56:32+00:00maggio 29th, 2017|Recensioni|0 Comments

    Leave A Comment